Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2012

L'omelia del Patriarca Francesco Moraglia (da: sacrissolemniis.blogspot.com)

«Ti abbiamo tanto atteso: ora sei con noi ed è una grande gioia. Sii benedetto, per il Fiat con cui hai risposto alla chiamata del Signore, che ti vuole padre di questa Chiesa.

Come Abramo, anche tu sei partito, lasciando le persone più care, per una strada che non conoscevi e per una patria che non è la tua».

Così, con voce dolce e sicura, il patriarca emerito Marco Cè ha salutato monsignor Moraglia, “patriarca dei due mari”, che domenica ha preso possesso della cattedra di san Marco.

(altro…)

Read Full Post »

«i campanili, le chiese e in genere i luoghi di culto, segnando il profilo urbanistico della città, avvertono col loro semplice “esserci” che la città e quanti la abitano devono considerare la politica non come un assoluto, ma come tentativo di attuare le relazioni sociali secondo l’interesse generale; la politica è strumento, mai fine.

La politica diventa strumento della società civile per organizzare il bene comune; niente di meno e niente di più; la politica è mezzo che va riconosciuto anche nei suoi limiti; infatti, se la politica si ponesse come realtà in grado di fondare i valori ai quali, invece, essa deve servire – iniziando a riconoscerli come tali -, si tratterebbe di una pessima politica.

Proprio una tale politica, non più intesa come mezzo ma come fine, nel corso del XX secolo ha prodotto i noti regimi dittatoriali che, nel loro comune atteggiamento contro l’uomo, rimangono monito costante per comprendere che, oltre la politica, e prima di essa, ci sta l’uomo, soggetto originario di diritti inalienabili non trasferibili e non trattabili».

S.E. Mons. Francesco Moraglia
In occasione del conferimento della cittadinanza onoraria, La Spezia, 15 Marzo 2012

Il servizio e la relazione integrale su Cronaca4:

http://www.cronaca4.it/cronaca/francesco_moraglia_un_nuovo_concittadino_video.htm

Read Full Post »

Commosso. Il commiato di mons. Moraglia dalla diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato

Quasi duemila persone hanno gremito la cattedrale di Cristo Re per la Messa di saluto del vescovo Francesco Moraglia, nuovo patriarca di Venezia.

Numerose le autorità civili e militari, oltre un centinaio i sacerdoti e religiosi. Attorno al vescovo si è stretta una folla forse mai vista così numerosa e partecipe in cattedrale.

Moraglia, visibilmente commesso, ha celebrato con grande intensità. Nell’omelia, ha ringraziato i fedeli e il Signore, «che ci ha fatto incontrare» e camminare insieme un tratto di strada breve, «anzi, a me è parso brevissimo».

(altro…)

Read Full Post »

Lo stemma del patriarca Francesco Moraglia

Grande attesa per il saluto alla città e alla diocesi del vescovo Francesco Moraglia, nuovo patriarca di Venezia. La cerimonia avverrà nella cattedrale di Cristo Re, alle 15, in una Messa che si preannuncia affollatissima di fedeli e autorità.

L’episcopato spezzino di Moraglia è stato molto breve, solo quattro anni, ma inciderà nel tempo.

(altro…)

Read Full Post »

Pellegrinaggio mariano a Soviore, 3 marzo 2012

Un fiume di folla, oltre un migliaio di persone, ha partecipato ieri mattina a Soviore al pellegrinaggio mariano, l’ultimo presieduto dal patriarca eletto di Venezia, Francesco Moraglia.

Proprio Soviore, santuario della patrona principale della diocesi, era stato il primo luogo visitato dall’allora nuovo vescovo della Spezia, il 29 febbraio 2008.

(altro…)

Read Full Post »

L'abbraccio di Giovanni Paolo II a don Giussani

«La grandezza della vita cristiana è il ritornare al Vangelo, l’evento cristiano, quella Grazia che ha un volto, una storia, un corpo».

Lo ha detto il vescovo Moraglia celebrando la Messa per il settimo anniversario della morte di don Giussani. Del fondatore di Comunione e Liberazione, Moraglia ha sottolineato la visione di Chiesa «concreta, fatta di uomini», «soprattutto bisognosa della Grazia», perché «senza la misericordia e la tenerezza di Dio, il cristianesimo rischia di ridursi a dottrina».

(altro…)

Read Full Post »