Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Storia’ Category

Servo di Dio Ettore Vernazza, Genova, 1470 circa – giugno 1524

«Quando una persona incontra il Vangelo, ne viene sempre arricchita, mai deturpata o corrotta. La fede porta a compimento l’uomo, perché lo libera dal peccato, che lo tiene prigioniero impedendogli sia di costruire rapporti umani sia di raggiungere il fine per cui è stato creato: la contemplazione del volto di Dio, per l’eternità».

L’ha detto il vescovo eletto della Spezia, monsignor Luigi Palletti, aprendo venerdì il ciclo di “Sermones” all’Oratorio San Filippo Neri di Genova. Nell’intervento, applauditissimo, il vescovo ha tratteggiato la straordinaria figura del Servo di Dio Ettore Vernazza, notaio genovese vissuto a cavallo tra Quattrocento e Cinquecento, il «grande secolo della mistica cristiana».

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

L’interno della chiesa di San Michele Vecchio, Pegazzano (SP)

Un gioiello d’arte, architettura e fede da riportare al suo antico splendore. E’ questa la sfida che don Luca Pescatori, parroco di Pegazzano, e con lui un nutrito gruppo di laici propongono alla città.

L’obiettivo è quello di restaurare la venne chiesa di san Michele Arcangelo, la vecchia parrocchiale del quartiere del Ponente spezzino, che venne chiusa al culto e sconsacrata nel 1952 e quindi adibita a magazzino e falegnameria.

L’altare, il tabernacolo e vari arredi sacri furono trasferiti nella nuova chiesa di san Michele, più centrale rispetto a una parrocchia che allora comprendeva anche Rebocco.

(altro…)

Read Full Post »

Domenico Piola, Il perdono di Assisi, Santuario delle Grazie, Le Grazie, Portovenere, La Spezia

Tornerà tra pochi giorni al santuario di Nostra Signora della Grazie, nella località omonima del comune di Portovenere, il quadro “Il Perdono di Assisi”, dopo un lungo restauro.

Per celebrare l’evento, si terrà un incontro pubblico, venerdì prossimo alle 21. Ospite d’onore sarà Padre Settimio M. Manelli, rettore del Seminario Teologico “Immacolata Mediatrice” dei frati Francescani dell’Immacolata.

(altro…)

Read Full Post »

Beato don Carlo Gnocchi

«Guardando a don Gnocchi, ammiriamo una fede che è diventata cultura e si è fatta opera di bene per molti, specie i più deboli».

L’ha detto il vescovo Moraglia, che ha celebrato a Sarzana la Messa per il secondo anniversario della beatificazione del sacerdote milanese.

(altro…)

Read Full Post »

Michelangelo, Creazione di Adamo. Città del Vaticano, Cappella Sistina. Foto di Erzalibillas. Licenza: creative commons 3.0 unreported

«I principi della dottrina sociale della Chiesa sono espressione della visione cristiana dell’uomo, che è fondata sull’amore. Essi sono il risultato dell’incontro di fede e ragione, del messaggio evangelico con i problemi sociali».

L’ha detto il vescovo Moraglia venerdì a Sarzana inaugurando il corso di formazione sociale della Caritas, le cui lezioni proseguiranno fino a giugno.

(altro…)

Read Full Post »

San Venerio abate, eremita

Una splendida giornata di sole ha incorniciato la festa di san Venerio, favorendo un’ampia affluenza all’isola del Tino.

Nell’omelia della Messa, celebrata nel magnifico scenario della Piazza della Vela, alla presenza delle autorità civili e militari, il vescovo Francesco Moraglia ha ricordato Venerio, «monaco del VI/VII secolo, contemporaneo di Venanzio, vescovo di Luni, e di papa Gregorio Magno».

Ma chi sono i monaci e quale ne è lo spirito? La sensibilità monastica «corrisponde a un’esigenza dell’anima cristiana» e è fiorita in un particolare contesto storico.

(altro…)

Read Full Post »

Pio VI, Papa dal 1775 al 1799

«Pio VI e Pio VII furono protagonisti di un’epoca ecclesialmente difficilissima, uno spartiacque tra passato e futuro».

Sono gli anni a cavallo tra il Settecento e l’Ottocento. Così ne sintetizza la temperie il vescovo della Spezia-Sarzana-Brugnato, Francesco Moraglia, aprendo a Sarzana il convegno collegato alla mostra “Papi nella tempesta. Vicenda umana e sacerdotale di Pio VI e Pio VII”: «I duri colpi con cui razionalismo, Illuminismo e massoneria avevano aggredito le basi razionali della fede e, in genere, della cultura, non potevano non produrre effetti dirompenti. Raramente, la Chiesa fu altrettanto fragile e in balia di poteri umani così avversi. Eppure, attraverso la vicenda umana e sacerdotale di questi papi, la Chiesa uscì rafforzata e si rigenerò in modo umanamente inspiegabile».

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »